Perchè un sito che parli di diritti e sentimenti?

Questo sito nasce con l'obiettivo di aiutare le persone ad affrontare in particolare quelle tematiche di cui non sempre è facile parlare, per mettere in luce situazioni dove è probabile non sentirsi pronti né dal punto di vista pratico né emotivo.

ci sembra che poter accedere a informazioni su che cosa si può fare in alcune situazioni difficili e su che cosa può essere utile fare quando si provano sentimenti faticosi, possano essere argomenti importanti da trattare a braccetto...

Ci auguriamo che il sito possa essere uno strumento per entrare nelle case di tutti e aiutarli.

Lo immaginiamo come uno strumento dinamico e in evoluzione a seconda delle nostre esperienze e delle esigenze che incontreremo.

Inoltre la nostra Provincia non ha un servizio dedicato e abbiamo considerato quindi importante proporci come punto di riferimento territoriale aperto comunque anche ad altri aspetti.

Sia la Dott.ssa Battani che l'Avv.to Rossi si occupano individualmente e come team anche di altre tematiche. Entrambi si avvalgono anche della collaborazione di altri colleghi.

Questo sito cerca di rispondere ad un bisogno di prevenzione e di promozione della salute individuale attraverso il parlare, affrontare e divulgare certe tematiche sia indirettamente, come la lettura di un sito permette, sia mettendo in contatto diretto con professionisti sensibili e formati su alcuni temi specifici.

Come è collegato con la salute?

Inoltre ogni attività informativa contribuisce secondo noi a sensibilizzare. L’Organizzazione Mondiale della Sanità, definisce la promozione della salute come "il processo che consente alle persone di esercitare un maggior controllo sulla propria salute e di migliorarla".

 

Con il sito vogliamo dare seguito al concetto di salute formulato nel 1948 dall’OMS: corrisponde ad " uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non consiste soltanto in un’assenza di malattia o di infermità".

Da questo punto di vista l'esempio del fenomeno stalking permette molto bene di cogliere quello che stiamo descrivendo. In questo fenomeno, come si descriverà più dettagliatamente nella sezione dedicata, la necessità di conoscerlo per agire tempestivamente per difendersi e non aggravare le reazioni emotive e concrete che possono verificarsi, tollerando situazioni protratte nel tempo può aiutare molto nel prevenire ulteriori danni emotivi e aggravamenti della situazione che segue, di solito, un escalation.

 

Tanti eventi possono contribuire a non farci sentire bene... e farci ritrovare bisognosi di un supporto emotivo e/o legale


Tutti gli eventi possono essere potenzialmente traumatici, soprattutto quando non ce li aspettiamo o non ce li possiamo immaginare. Tra questi:

1. eventi accaduti direttamente alla persona, ad esempio: ricevere una diagnosi di malattie minacciose per la vita, gravi incidenti automobilistici, aggressione personale violenta, essere presi in ostaggio, incarcerazione, divorzio, stalking, incidenti, disastri naturali o provocati. Trovarsi di fronte ad eventi spiacevoli che ci fanno sentire impotenti, come avere necessità di una causa civile o penale.

2. eventi accaduti in qualità di testimoni, ad esempio: l'osservare il ferimento grave o la morte innaturale di un'altra persona dovuti ad assalto violento, incidente, il trovarsi di fronte inaspettatamente a un cadavere, ... Anche l’assistenza a familiari o amici che hanno subito un evento traumatico può portare a sensazioni ed emozioni che possono meritare attenzione

3. eventi di cui si è venuti a conoscenza. Quando siamo molto legati a qualcuno o accade qualcosa vicino a noi che ci spaventa molto, ci possiamo sentire come se stesse accadendo anche a noi

Altri eventi possono risultare particolarmente difficili da gestire, ad esempio:

  • separazione e/o divorzio;

  • gestione inaspettata della prole da soli;

  • avere una improvvisa compromissione fisica che porta a condizionamenti nella propria vita (ad esempio: per gli sportivi il doversi astenere dallo sport per lunghi periodi per motivi di salute)

  • vivere cronicamente in condizioni economiche precarie o disagevoli;

  • scoprirsi attratto da persone del proprio sesso;

  • scoprire di avere un familiare gay

  • subire un'ingiustizia;

  • dover sostenere procedimenti legali

  • avere avuto un incidente stradale,

  • ecc...

Intervenire in itinere permette di recuperare più in fretta lo stato di benessere e prevenire ulteriori peggioramenti fisici o relazionali ed eventualmente legali.

In tutto questo desideriamo renderci disponibili